Onde d’urto Anticellulite

Il Trattamento di medicina estetica per eliminare la cellulite fibrosa

 

Si tratta di particolari onde acustiche ad elevata energia, con l’obiettivo principale di trasferire energia ai tessuti corporei, per stimolarne i processi rigenerativi. Quando le onde d’urto attraversano un fluido generano oscillazioni pressorie che danno origine alla formazione di tantissime bolle di gas e ad una sorta di ‘iper-cavitazione’, difficilmente ottenibile con i più comuni sistemi di cavitazione ultrasonica. 
Una successiva onda d’urto che colpisca le bolle così formate determina poi una violenta implosione e formazione di un getto di liquido (jet-stream) che interesserà il tessuto da trattare (per esempio coscia, fianco o addome), riducendone e compattandone il volume. La stimolazione del metabolismo cellulare si traduce poi in un aspetto più liscio ed aggraziato della pelle.
I migliori risultati di trattamento con le onde d’urto anticellulite si ottengono con la cellulite fibrosa, che forma l’antiestetica “pelle a buccia d’arancia”. Agendo solo sul grasso localizzato, le onde d’urto non sono invece indicate per il trattamento della cellulite edematosa, caratterizzata da ritenzione idrica. E’ quindi sempre necessaria una visita specialistica onde valutare lo stadio della cellulite e il trattamento più adatto ad ogni singolo caso.

Rigenerare i tessuti con le onde d’urto

 

Il trattamento anticellulite con le onde d’urto è una terapia sia medica che estetica. Ogni seduta completa dura un’ora anche se esistono trattamenti più ridotti limitati alla aree caratterizzate da “adiposità localizzate”.

In molti casi una prima riduzione del volume della parte trattata si può notare precocemente; in genere è necessario un po’ di tempo per vedere i frutti delle onde d’urto, come in ogni terapia rigenerativa. «Il numero delle sedute varia a seconda della situazione contingente. Può durare da 6 a 10 sedute, con intervalli di 3-4 giorni tra una e l’altra».

Nessun commento

Leave a Reply